Nella mia pratica professionale mi occupo di interventi mirati all’individuazione e al trattamento di diverse tipologie di disturbi e problematiche attraverso l’approccio cognitivo-comportamentale.

Quali caratteristiche?

L’approccio cognitivo-comportamentale è collaborativo, enfatizza la partecipazione attiva del paziente: il percorso si delinea in base alle esigenze e alle caratteristiche specifiche del paziente e alle proposte e all’esperienza clinica del terapeuta.

Si basa sulla formulazione in continua evoluzione e sempre più precisa della problematica portata in seduta, trattata in modo mirato e limitato nel tempo.

Insegna al paziente ad individuare le sue modalità di pensiero disfunzionali, a valutarne la validità e a correggerle.

Si concentra sul presente attraverso un esame dei problemi del paziente nel qui e ora, ma si rivolge anche alle esperienze passate per poter cogliere le radici infantili di alcuni schemi, che possono condurre ad un ‘blocco’ psicologico e a sofferenza emotiva.

Mira a rendere il paziente autonomo e “terapeuta di se stesso”, fornendo gli strumenti, incrementando le risorse e potenziando le capacità del paziente in un’ottica di risoluzione efficace dei problemi attuali e di prevenzione delle ricadute future.

DAL BLOG

23 Settembre 2019
25 Giugno 2019
© Giulia Pecora - Website by roselladesign.com
Il sito contiene alcune immagini tratte dalla rete. Se ne sei l'autore e desideri rimuoverle, non esitare a segnalarcelo indicandoci la collocazione.